Chirurgia. Ricerca Acoi. Quattro chirurgi su dieci “sommersi” dalle pratiche burocratiche (da Quotidianosanità.it)

0

Altro che camera operatoria, quattro chirurghi su dieci sono costretti a passare più della metà della propria giornata lavorativa incollati alla scrivania per districarsi dalla enorme matassa di pratiche burocratiche. E tre chirurghi su dieci utilizzano tra il 40 e il 50% del tempo a combattere con la “penna” invece di dedicarsi alla propria attività medica. Sono pochissimi, vere e proprie mosche bianche (il 7,13%), quelli che invece dedicano meno del 25% della propria giornata ad attività burocratiche.

È quanto emerge da una ricerca Acoi, l’Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani, realizzata su un campione di oltre 700 chirurghi e presentata durante il Congresso Nazionale delle Chirurgie 2015 in corso a Genova.

“La burocrazia – ha dichiarato Diego Piazza, presidente Acoi e capo dipartimento emergenza urgenza nell’azienda Policlinico Vittorio Emanuele di Catania – sottrae tempo non solo all’attività chirurgica, ma agli stessi malati che spesso avvertono la necessità di trascorrere più tempo con il proprio chirurgo per chiarimenti sulle scelte terapeutiche o anche solo per una parola di conforto. Nessun malato è mai stato guarito dalla ‘chirurgia cartacea’”.

Ma la ricerca Acoi ha anche indagato sullo stato dell’arte delle tecnologie in grado di assicurare al chirurgo il massimo delle garanzie nel corso di un intervento di media alta complessità. Se in circa il 63% degli interventi chirurgici le garanzie sono state massime per i chirurghi (nel 100% dei casi per circa il 19% dei chirurghi, quasi sempre nell’80% dei casi, per circa il 44% dei medici) in almeno un intervento su dieci (nel 12% dei casi), il chirurgo non ha potuto contare su tecnologie in grado di assicurare il massimo della garanzia per il paziente: il 2,7% dei chirurghi ha risposto che non ha mai avuto a disposizione tecnologie ad hoc, il 9,3% “quasi mai” nel 30% dei casi. E il 25,4% “spesso” nel 50% dei casi. Una carenza diffusa che talvolta ha determinato un cambio di strategia a causa dell’inadeguatezza dei presidi ospedalieri.

E ancora, su un campione di 100 pazienti, se la quasi totalità dei chirurghi, ha dichiarato di non aver mai dovuto cambiare strategie a causa dell’inadeguatezza dei presidi ospedalieri, circa un chirurgo su dieci (il 14%) ha affermato che nel 50% dei casi ha spesso dovuto cambiare rotta.

“I tagli lineari hanno depauperato le sale operatorie italiane di beni e servizi spesso indispensabili per la perfetta riuscita di un intervento chirurgico. Inoltre – ha aggiunto il presidente Acoi – aumentando la complessità tecnologica delle nostre sale operatorie i presidi devono essere calibrati per l’intervento, infatti basterebbe uno scarto di un millimetro per non poter utilizzare uno strumento. Se la precisione chirurgica viene mitizzata nella vita comune essa non può essere poi svilita al tavolo operatorio in nome di un risparmio il più delle volte inesistente perché – ha concluso Piazza – nel campo medico spesso corrisponde a verità il detto che chi spende meno compra due volte”.

La ricerca completa

Share.

Comments are closed.

ATTIVA COOKIES
Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito OK, CHIUDI

Cosa sono i cookies?
I cookies sono piccoli file di testo che vengono salvati sul tuo computer quando visiti determinati siti internet. Per questo sito e relativi sotto-domini utilizziamo cookies, chiedendone il consenso all’utente ove la legge o i regolamenti applicabili lo prevedano, per agevolare la navigazione e personalizzare le informazioni rivolte all’utente. Utilizziamo inoltre sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti, quali ad esempio indirizzo IP, tipo di browser e sistema operativo utilizzato e/o pagine web visitate da un utente, per finalità statistiche o di sicurezza. Ti informiamo che se deciderai di disabilitare o rifiutare i cookies alcune parti di questo sito e relativi sotto-domini potrebbero essere inaccessibili o non funzionare correttamente. Pertanto per un utilizzo agevolato e completo di questo sito sarebbe opportuno che l’utente configurasse il proprio browser in modo che accetti la ricezione di tali cookies. I cookies non sono dannosi per il tuo computer, tablet o smartphone. Nei cookies generati di questo sito e relativi sotto-domini, non vengono conservate informazioni identificative personali ma solo informazioni criptate.
Questo sito e relativi sotto-domini utilizzano i seguenti cookies:
Cookies di navigazione
Questi cookies sono fondamentali per permetterti di navigare sul sito ed utilizzare le sue funzionalità. Senza cookies è possibile che alcune funzionalità non siano accessibili o non funzionino correttamente. I cookies strettamente necessari sono utilizzati per memorizzare un identificatore al fine di individuare l’utente in modo unico rispetto ad altri utenti, in modo da fornire all’utente un servizio coerente e preciso.
Performance cookies
Questi cookies possono essere nostri o di partner, di sessione o persistenti. Il loro utilizzo è limitato alla performance e al miglioramento del sito. Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l’utente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookies sono aggregate in forma anonima e sono utilizzate solo per migliorare la funzionalità del sito.
Cookies funzionali
I cookies solitamente sono conseguenti ad un’azione dell’utente, ma possono essere anche implementati nella fornitura di un servizio, non esplicitamente richiesto, ma offerto all’utente. Possono essere inoltre utilizzati per evitare di offrire nuovamente ad uno specifico utente un servizio già proposto. Inoltre, questi cookies permettono al sito di tenere traccia delle scelte dell’utente. Le informazioni raccolte da questi cookies sono anonime e non possono ricondurre il comportamento dell’utente su altri siti.
Come disabilitare i cookies
Le norme sulla protezione dei dati personali prevedono che l’utente possa disabilitare cookie già somministrati (“opt-out”). L’opt-out è previsto per i cd. “cookie tecnici” (art.122 del Codice della Privacy), nonché per i cookies che non rientrino tra i “cookie tecnici”precedentemente accettati (“opt in”) dall’utente. In forza di tale distinzione,l’utente potrà procedere alla disabilitazione e/o cancellazione dei cookie (“opt-out”) mediante le relative impostazioni del proprio browser e alla disabilitazione e/o cancellazione dei singoli cookie non “tecnici” somministrati dalle terze parti accedendo al sito web gestito da European Interactive Digital Advertising Alliance (EDAA) all’indirizzo www.youronlinechoices.eu