Servirebbe la ribellione morale (Alto Adige, 09/04/2016)

0

Gentile Direttore, nutro in fondo al cuore una speranza ed un timore. La speranza è che la sua battaglia (di articoli, quindi di idee) di questi mesi sul rinnovamento dell’autonomia sia seguita dai fatti, il timore è che si trasformi in una sterile ed inutile palestra di interessi contrapposti. Le premesse non sono delle migliori, la convenzione sembra affare dei soliti noti, sindaci, politici ed agitatori, “casualmente” selezionati. Par di capire che ciò che conta sia l’assetto istituzionale dell’autonomia: la confezione, non il contenuto, cioè le norme che dovrebbero facilitare la vita futura in questa terra. Un esempio come altri per comprendere come il compito delle istituzioni e dei partiti politici non sia più legiferare o proporre visioni della società, ma piuttosto quello di perpetuare una casta.
Prendiamo ad esempio le elezioni di Bolzano, coi suoi tredici candidati sindaci, ciascuno spacciato – a sentir chi lo propone – come un necessario, singolo, insostituibile pezzo di democrazia: nella realtà la riedizione di una truffa autolesionista, l’ennesimo sfregio alla città. Oppure parliamo del mio partito, il PD, che con sprezzo del pericolo si mette a giocare con le primarie, brucia i suoi tre candidati, provoca consapevolmente la scelta dell’unico estraneo al partito (alienando di fatto Bolzano al PD) e conclude sfiorando il ridicolo col litigio sulla testa di lista: nella realtà la strenua difesa di interessi elettorali dei singoli e la messa a nudo di un soggetto politico privo ormai di nucleo ideologico e progettuale. Oppure parliamo dell’affaire Benko, dove è certo che, a votazione avvenuta, assisteremo ai contorsionismi della solita parte politica del niet, che farà di tutto per invalidare la scelta popolare: nella realtà singulti di consunti personaggi sulla scena politica da decenni, politici che nessuno si è ancora preso la briga di far rottamare a furor di popolo. Ovvietà, dirà qualcuno, ma forse è arrivata l’ora in cui si comincia a metabolizzarle queste ovvietà. Anche se è una gran fatica, prigionieri come siamo dell’abitudine inveterata a giustificare tutto o, peggio, assuefatti alla rassegnazione.
Non tutto è nero ovviamente: per la mia parte politica, per esempio, il convegno sull’”Autonomia ideale” di Open Democrat che si tiene in questi giorni a Merano può aprire orizzonti nuovi. Così come una Convenzione per l’Autonomia che fosse realmente rappresentativa, con persone che abbiano davvero a cuore tutto l’Alto Adige, potrebbe divenire davvero innovativa. Speranze e timori, gentile Direttore: forse è ancora possibile ripartire dimenticando le macerie su cui ci hanno lasciato languire in questi anni. Ma la cesura dovrà essere netta, la fine degli interessi personali evidente, il prevalere del bene comune scintillante. Senza un’autentica ribellione morale sarà impossibile per cittadine e cittadini scrollarsi di dosso i recenti fallimenti politici e far sì che nuove persone, nuovi partiti e nuove istituzioni comincino ad operare davvero nell’interesse di tutti.

Antonio Frena

Share.

Comments are closed.

ATTIVA COOKIES
Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito OK, CHIUDI

Cosa sono i cookies?
I cookies sono piccoli file di testo che vengono salvati sul tuo computer quando visiti determinati siti internet. Per questo sito e relativi sotto-domini utilizziamo cookies, chiedendone il consenso all’utente ove la legge o i regolamenti applicabili lo prevedano, per agevolare la navigazione e personalizzare le informazioni rivolte all’utente. Utilizziamo inoltre sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti, quali ad esempio indirizzo IP, tipo di browser e sistema operativo utilizzato e/o pagine web visitate da un utente, per finalità statistiche o di sicurezza. Ti informiamo che se deciderai di disabilitare o rifiutare i cookies alcune parti di questo sito e relativi sotto-domini potrebbero essere inaccessibili o non funzionare correttamente. Pertanto per un utilizzo agevolato e completo di questo sito sarebbe opportuno che l’utente configurasse il proprio browser in modo che accetti la ricezione di tali cookies. I cookies non sono dannosi per il tuo computer, tablet o smartphone. Nei cookies generati di questo sito e relativi sotto-domini, non vengono conservate informazioni identificative personali ma solo informazioni criptate.
Questo sito e relativi sotto-domini utilizzano i seguenti cookies:
Cookies di navigazione
Questi cookies sono fondamentali per permetterti di navigare sul sito ed utilizzare le sue funzionalità. Senza cookies è possibile che alcune funzionalità non siano accessibili o non funzionino correttamente. I cookies strettamente necessari sono utilizzati per memorizzare un identificatore al fine di individuare l’utente in modo unico rispetto ad altri utenti, in modo da fornire all’utente un servizio coerente e preciso.
Performance cookies
Questi cookies possono essere nostri o di partner, di sessione o persistenti. Il loro utilizzo è limitato alla performance e al miglioramento del sito. Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l’utente. Tutte le informazioni raccolte da questi cookies sono aggregate in forma anonima e sono utilizzate solo per migliorare la funzionalità del sito.
Cookies funzionali
I cookies solitamente sono conseguenti ad un’azione dell’utente, ma possono essere anche implementati nella fornitura di un servizio, non esplicitamente richiesto, ma offerto all’utente. Possono essere inoltre utilizzati per evitare di offrire nuovamente ad uno specifico utente un servizio già proposto. Inoltre, questi cookies permettono al sito di tenere traccia delle scelte dell’utente. Le informazioni raccolte da questi cookies sono anonime e non possono ricondurre il comportamento dell’utente su altri siti.
Come disabilitare i cookies
Le norme sulla protezione dei dati personali prevedono che l’utente possa disabilitare cookie già somministrati (“opt-out”). L’opt-out è previsto per i cd. “cookie tecnici” (art.122 del Codice della Privacy), nonché per i cookies che non rientrino tra i “cookie tecnici”precedentemente accettati (“opt in”) dall’utente. In forza di tale distinzione,l’utente potrà procedere alla disabilitazione e/o cancellazione dei cookie (“opt-out”) mediante le relative impostazioni del proprio browser e alla disabilitazione e/o cancellazione dei singoli cookie non “tecnici” somministrati dalle terze parti accedendo al sito web gestito da European Interactive Digital Advertising Alliance (EDAA) all’indirizzo www.youronlinechoices.eu